Attività fisica per gli anziani

Attività fisica per gli anziani

 

Cosa comporta l’invecchiamento? Prima di tutto è importante capire quali possano essere le importanti modifiche che avvengono nella persona con l’avanzare dell’età. Possiamo affermare che si presentino modificazioni biologiche, psicologiche, strutturali e funzionali. Ecco quel che subisce modifiche importanti con l’invecchiamento: vista, udito, regimi di forza muscolare, capacità mnemonica, cardiaca e respiratoria, ossa e articolazioni.

Dunque quali benefici apporta l’attività fisica nell’anziano? Innanzitutto, come sempre, consiglio un consulto con il proprio medico, se non si evidenziano particolari problematiche la linea da seguire è sempre una: l’attività fisica è la medicina! Elenco di seguito i benefici dell’esercizio fisico: • Miglioramento della forza muscolare e del trofismo (tonicità del muscolo). • Vasi sanguigni dilatati, migliore irrorazione del cuore, diminuzione pressione arteriosa. • Aumentata resistenza muscolare e VO2 max (capacità polmonare). • Miglioramento coordinazione motoria, equilibrio e percezione del proprio corpo nello spazio. • Miglioramento massa ossea, che previene osteoporosi! • Aiuto mentale, per scacciare brutti pensieri e stress della vita. • Peso corporeo controllato.

Programma di allenamento: Consiglio di fare attività 3 volte alla settimana, tenersi in esercizio per almeno mezz’ora ogni volta. Vanno benissimo passeggiate in collina, attività di acqua gym dolce. Per quanto riguarda la palestra, rivolgersi ad un personal trainer qualificato col quale poter affrontare un programma di questo tipo: Riscaldamento 10 minuti: Tapis, passeggiata lenta oppure Cyclette senza resistenza, meglio recline con schiena appoggiata. Fase centrale 20 minuti: esercizi di rieducazione posturale, per prevenire mal di schiena. Mobilità articolare controllata per mantenere lubrificate le articolazioni senza gravare su di esse. Esercizi semplici di equilibrio e propriocettività (percezione del corpo nello spazio). Con la giusta progressione, si consigliano esercizi con pesi molto leggeri e l’utilizzo di grosse ampiezze articolari (attenzione a spinte sopra la testa, croci, affondi e pericolose torsioni). Defaticamento 10 minuti: stretching, in particolar modo per la muscolatura della schiena e delle gambe.

N.B.: è sempre utile fare un check up completo al soggetto, tramite un’intervista sapremo se ci sono problematiche specifiche e facendo un’accurata valutazione funzionale riusciremo a capire quali tipi di esercizi potranno essere effettuati.

Chinesiologo e Personal Trainer Cristian Bordoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Free Aftersales Support

We offer 100% free after sales support. Once you purchase you can use our Support Forum backed by professionals who are available to help our customers.

Visit Support Forum

Customization Services

We provide WordPress customization services some of which are:

  • Theme install and set-up
  • Responsive development
  • Custom page templates
  • Custom plugin development
  • Custom theme and icons design

Blog Categories

Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram